Isabel en Nouvelle-Zélande

Isabel E Il Suo Soggiorno a Wellington.

285 giorni in Nuova Zelanda!

Dopo un viaggio di strada e un lungo soggiorno a Wellington, Isabel ha accettato di rispondere alle nostre domande.

Leggi l'intervista
×
  • Leggi il post
  • Dettagli
3 Per favore, Vota!
Aggiungere

Il viaggio in Nuova Zelanda.

  • 1 Incontro con Isabel Lapuyade.
  • 2 Isabel Arrivo in Nuova Zelanda.
  • 3 Vivere a Wellington.
  • 4 Come ha pagato per il suo viaggio?
  • 5 Incontri con i Kiwis.
  • 6 L'atmosfera delle partite di rugby.
  • 7 Esperienze indimenticabili in Nuova Zelanda.
  • 8 Migliori ricordi in Nuova Zelanda.
  • 9 E se fosse possibile iniziare ...

1Incontro con Isabel Lapuyade.

Isabel ha incontrato l'attore Dean O'Gorman che interpreta l'adattamento del Hobbit da Peter Jackson.

Isabel e l'attore Dean O'Gorman che hanno giocato in Hobbit.

Isabel ha trascorso nove mesi nella terra di kiwi con un Working Holiday Visa. Abbiamo incontrato su Twitter e ho scoperto il suo blog emozionante dove le dice le sue avventure.

Marco : Ciao Isabel, prima di iniziare questa intervista, puoi dirci il tuo Whakapapa?
Isabel : Whakapapa (pronunciato "fakapapa") è la genealogia di qualcuno. Per i Maori, risale all'arrivo di tribù in Nuova Zelanda e si trova nel complesso sistema di famiglie e tribù. Il Whakapapa è una specie di carta di identità genealogica e geografica.
Marco : Quindi qual è il tuo whakapapa?
Isabel : Quando Boycie, la mia insegnante di surf della Nuova Zelanda mi ha chiesto questa domanda, non pensava che avrebbe dovuto ascoltare una mini storia europea. Sono nato in Francia Savoia, da una madre di estrazione spagnola nata in Algeria e arrivati ​​in Francia metropolitana a Besançon nel 1962. A fianco di mio padre, nato nel Saumurois, è un mix di Meuse francese e Paesi baschi (Con un piccolo lato di Béarn).

2Isabel Arrivo in Nuova Zelanda.

La maggior parte dei giovani viaggiatori con un Working Holiday Visa vive a Auckland. La città ha molti ottimi ostelli per connettersi i nuovi arrivati ​​con gli ex viaggiatori.

Isabel ha iniziato la sua avventura WHV a Auckland.

Uno non viaggi durante un intero anno come si farebbe in vacanza. Il livello di stress è altrimenti più elevato ei preparati non sono limitati a prendere la protezione solare. D'altra parte Isabel sembra essere vaccinata contro questa paura dell'ignoto.

Marco : Stavi preoccupati di viaggiare da sola dall'altra parte del mondo?
Isabel : Affatto. Ho avuto l'opportunità di andare all'estero dai miei 8 anni, prima in gruppo, e da solo da quando sono i miei 13 anni. Certo, andavo in una famiglia ospitante che conoscevo molto bene, ma prendendo un aereo o un treno, attraversando i confini, passando i controlli dell'immigrazione ... ho imparato rapidamente a non preoccuparti. Naturalmente, ci sono sempre momenti in cui mi chiedo cosa faccio dall'altra parte del mondo senza nessuno, ma penso che aggiunga all'intensità dell'esperienza.
Marco : È raro incontrare qualcuno che non ha alcuna apprensione! Allora, come sono stati i tuoi primi giorni a Auckland?
Isabel : Travolgente! Non riesco a trovare alcuna parola. Stavo pensando di continuare con un mese di viaggio completo in ostelli della gioventù, quindi ho dovuto fare tutti i passaggi amministrativi ( conto bancario , telefono , numero IRD ... ) in quattro giorni, mentre visitavo il più possibile. Non c'è tempo per fermarsi per un attimo!
Marco : Hai trovato il tempo di godere della città delle vele (il soprannome di Auckland) nonostante tutto?
Isabel : Stavo uscendo da un museo per imbarcarsi in una barca, prima di andare in un altro museo, prima di averci bevuto con nuovi amici. C'era anche uno shock culturale, tra questo difficile da capire l'accento, la scoperta della popolazione e la probabilmente innata gentilezza dei locali ... avrei voluto rimanere più a Auckland per scoprire meglio la città!

3Vivere a Wellington.

Soggiornare a Karori ti permette di godere di una meravigliosa vista panoramica sulla baia. Questo accogliente quartiere è costruito su una collina.

Il quartiere di Karori nelle colline di Wellington.

Come la maggioranza dei viaggiatori con un Working Holiday Visa, Isabel sbarcò a Auckland. Ma era a Wellington che aveva trascorso la maggior parte del suo soggiorno in un appartamento condiviso.

Marco : Perché sei rimasto così a lungo a Wellington?
Isabel : Wellington era la città dove doveva finire il mio mese di esplorazione sull'isola del Nord. Ho pensato di stare lì per un mese o due e poi tornare in un'altra città. E poi ho trovato amici, amante, social network, lavoro e ho deciso di rimanere. Mi sono innamorato anche della città, che è costantemente in movimento, con sempre un festival in corso. Wellington doveva essere un passo semplice e nient'altro che la città diventasse una seconda casa.
Marco : Penso che questo sia un argomento che interesserà la maggior parte degli aspiranti al Working Holiday Visa: come hai trovato il tuo appartamento condiviso?
Isabel : Ho trovato due appartamenti condivisi a Wellington. Il primo, ho trovato online su nzflatmates.co.nz , dalla Francia. In altre parole, quando il mio autobus mi ha lasciato a Wellington Station, mi chiedevo se avessi davvero un compagno di stanza in attesa di me. Alla fine, era una grande casa sulle altezze di Karori, una vista libera e grandi compagni di stanza.
Marco : È davvero un quartiere fantastico, e vicino a Zealandia! Come hai trovato il tuo secondo appartamento condiviso a Wellington?
Isabel : L'ho trovata sul posto, vicino al centro, con un amico, su TradeMe. Bisogna sapere che le persone chiedono in anticipo due settimane di affitto, più un deposito cauzionale (da 2 a 4 settimane di affitto). Il mio vantaggio era che viaggiavo da solo e non avevo un gatto. Questi sono i due ostacoli principali quando cercano un compagno di stanza a Wellington, la maggior parte del tempo.

4Come ha pagato per il suo viaggio?

Il Parlamento della Nuova Zelanda non è molto popolare sul piano architettonico. Dovrebbe evocare un alveare, non è particolarmente apprezzato dalla popolazione locale.

Isabel ha lavorato per il Dipartimento di Housing della Nuova Zelanda.

Il problema del bilancio è molto complicato, e qualsiasi viaggio può trasformarsi in un fiasco se non si organizza correttamente. Isabel felicemente trovò la formula per lavorare e godersi il suo Working Holiday Visa.

Marco : Sapendo che un bilancio mal gestito spesso è sinonimo di ritorno nel paese di origine, come hai gestito il tuo budget ogni giorno?
Isabel : In un primo momento, molto male. Va notato che lo stipendio non viene pagato mensilmente e che l'affitto deve pagare due volte al mese. Il mio stipendio è stato pagato settimanalmente, ma non la mia locazione ... così all'inizio, la mia organizzazione era caotica, ma con l'abitudine non è così difficile. Grande vantaggio; Le imposte sono raccolte dal datore di lavoro, quindi non avevo niente a che fare.
Marco : Ma dovevi ancora trovare lavoro! Che tipo di lavoro si può trovare a Wellington con un Working Holiday Visa?
Isabel : Quasi tutto. È la capitale del paese e il luogo in terra che detiene il numero record di caffetterie per abitante. Quindi, se si vuole lavorare nel restauro, è una scelta facile. Proprio come lavorare per il governo della Nuova Zelanda è abbastanza facile.
Marco : Non sono sorpreso delle offerte di lavoro nel settore turistico, ma non ho immaginato che si possa lavorare direttamente per il governo! Quale posizione hai occupato?
Isabel : Attraverso la mia ricerca nel settore intermedio, ho trovato due posizioni nell'amministrazione, una delle filiali sociali del Ministero dell'alloggio e una per l'IRD, equivalente alle nostre finanze pubbliche. Una volta che ho iniziato la mia ricerca, ho trovato il mio primo lavoro in un solo mese.
Marco : Sembra un vero lavoro piuttosto che un piccolo lavoro studentesco ... l'esperienza dura quanto tempo?
Isabel : Il mio primo contratto di 10 settimane è stato esteso per 5 mesi e se non avessi avuto preoccupazioni per la scadenza del visto, avrei avuto un contratto di sei mesi come responsabile di servizio a Christchurch. Così si possono trovare tutti i tipi di lavoro, molto facilmente, e ho scoperto che le persone hanno la possibilità di dimostrare il loro valore se sono motivate.
Visto vacanza-lavoro

5Incontri con i Kiwi.

Il termine kiwi ricorda la frutta, ma questa parola si riferisce anche all'uccello senza ali della Nuova Zelanda e agli abitanti del paese stesso.

I neozelandesi sono soprannominati i Kiwi.

Se la Nuova Zelanda attrae sempre più giovani con il suo Working Holiday Visa, non solo per la bellezza dei suoi paesaggi. La leggendaria ospitalità dei neozelandesi (i Kiwi) è riconosciuta in tutto il mondo e Isabel può testimoniare di questo.

Marco : La Nuova Zelanda è stata recentemente classificata come il secondo paese più accogliente del mondo. Come hai trovato i Kiwi?
Isabel : Servibile, aperta, molto piacevole. E questo fa parte dello shock culturale che si verifica quando arrivi. Quando hai un problema, la gente ti offre aiuto. È quasi automatico e dannatamente spaventoso quando hai perso quella abitudine. La gente non ti conosce, ma non importa.
Marco : Puoi dirci un aneddoto che illustra il carattere spontaneo dei neozelandesi?
Isabel : Arrivo a Kaitaia, vado all'ufficio turistico chiedere quando è il prossimo autobus che si allontana da Ahipara (a 15 km di distanza). L'agente della reception mi dice che non c'è bus durante il fine settimana, ma se posso aspettare due ore, mi può cadere se voglio. Proprio così...
Marco : In un primo momento, spesso si crede che sia solo una fortuna, ma questa specie di attenzione è infine quasi la regola ...
Isabel : A Russell (Bay of Islands), chiedo una cassiera del supermercato se dovrei girare a destra oa sinistra per raggiungere il mio hotel. Suggerisce una direzione, ma un uomo nella coda dice che è sbagliata, prende la mia mappa, rende conto che il mio hotel è nel suo quartiere e che mi porterà direttamente.
Marco : Sembra inimmaginabile in molti paesi, ma rende più facile trovare un lavoro?
Isabel : Quando stavo cercando un lavoro, le persone che avevo appena incontrato hanno voluto diffondere il mio CV ai loro amici. Poi, come dovunque, ci vuole tutto per fare un mondo, ma in generale ho trovato i Kiwi estremamente accoglienti, orgogliosi del loro paese e godendo della vita.
Marco : Colgo l'occasione per chiederti l'opinione dei Kiwis riguardo ai francesi?
Isabel : Molto meglio di quello che si può pensare. Siamo principalmente conosciuti per il rugby e apprezzano l'alto livello della nostra squadra. Quindi, per questo, siamo apprezzati.
Marco : Ma l'affare del Rainbow Warrior è stato dimenticato dal 1985?
Isabel : La generazione che ricorda il Rainbow Warrior ammette che era responsabilità del governo francese, non dei francesi in generale. Non ci rendono responsabili per essere l'unico atto di terrorismo che ha avuto luogo nel loro paese.

6L'atmosfera delle partite di rugby.

Il punteggio finale di 24-9 per All Blacks, la Francia lascia la serie di prove di prova dopo tre sconfitte.

La haka frequentata da Isabel a New Plymouth.

La Nuova Zelanda è il paese dei tifosi di rugby. Mentre i turisti che viaggiano in estate non hanno spesso l'opportunità di partecipare a giochi, i giovani con una Vacanza di Vacanza lavorativa hanno questo privilegio, e Isabel non è stata un'eccezione.

Marco : Ti piace il rugby, e hai visto partite durante il tuo soggiorno in Nuova Zelanda?
Isabel : Quando ero un bambino, il mio idolo era Jonah Lomu. E guardare una partita dei All Blacks in Nuova Zelanda era un sogno. Sono stato fortunato perché, la squadra francese è venuto a giocare in Nuova Zelanda e ho partecipato a una di queste partite di prova. Lo stadio New-Plymouth ha una capacità di 25.000 posti e è stato affollato.
Marco : Ci sono stati tifosi francesi sugli stand o sei stato l'unico francese?
Isabel : Una rapida occhiata mi ha permesso di stimare il numero di francese di circa cinquanta ... Ma l'umore era buono e la Francia aveva già perso la precedente partita 30-0 ... Mentre stai coda per una birra, ricordo che un ragazzo di kiwi Chiese a suo padre: "cosa succederebbe se i francesi avrebbero potuto vincere" ...
Marco : Una bella memoria, ma spero che tu abbia portato i colori della Francia durante la partita?
Isabel : Ricordo due grandi momenti; Cantare la Marseillaise (inno nazionale francese) cercando di far credere che eravamo almeno 500 persone e, naturalmente, partecipare ad una vera Haka! Oh! E un terzo grande momento: essere davanti ai posti quando Carter ha perso le sue pene. Un rimpianto non era di partecipare a un gioco dei Seveni quando la competizione si è tenuta a Wellington, ma sono stata in grado di vedere la sfilata e il team di Francia durante la cerimonia di benvenuto.
Trova il feedback di questa partita di rugby sul blog di Isabel.

7Esperienze indimenticabili in Nuova Zelanda.

Nuotare in compagnia di questi meravigliosi mammiferi è possibile. Basta registrarsi per una gita in Bay of Islands della Nuova Zelanda.

Isabel si rese conto del suo sogno di nuotare con i delfini.

Difficile immaginare un'esperienza più intensa di un soggiorno di sei mesi in un paese straniero. Isabel doveva contare quasi esclusivamente su se stessa, ma i ricordi sono straordinari.

Marco : Su un soggiorno così lungo, i ricordi sono contati da centinaia, ma quali sono stati i tuoi momenti più forti a livello emotivo?
Isabel : Il mio faccia a faccia con un delfino, l'intera partita di rugby degli All Blacks, la mia passeggiata in centro dopo il terremoto (era stata chiusa per sicurezza), la mia passeggiata per due ore sul vulcano White Island (ancora in attività), la mia visita Al Cape Reinga ... sensazione così piccola davanti all'albero di Kauri Tane Mahuta (13 metri di larghezza, 50 metri di altezza, 2000 anni) ... guardando un tramonto tra due vulcani innevati ... e di aver visto l'Hobbit Premiere a Wellington ...
Marco : Ma una Vacanza di Vacanza funziona quasi sempre come un grosso problema ... non hai problemi?
Isabel : Oltre a sapere che il mio appartamento era stato allagato, i terremoti e la mia partenza lacranosa ... i momenti di viaggio erano tutti molto positivi.
Marco : Questo è un argomento che talvolta preoccupa i nuovi arrivati ​​... hai provato terremoti?
Isabel : La terra sta continuando a tremare nel paese e se vuoi essere spaventata, devi iscriverti a @geonet su Twitter che elenca i tremori in tempo reale. In un primo momento, uno ha paura e poi non reagiamo più ai tremiti sotto una grandezza del livello 4.
Marco : Non sembra così spaventoso dopo tutto ... è una questione di abitudine?
Isabel : Sì, ma alla fine di luglio quando avevo un terremoto di magnitudo 5, raggiungendo anche 6,9 ​​e scuotendo più o meno forte durante un intero weekend ... quasi senza interruzioni ... avevo paura! Soprattutto quando i locals cominciano a panico! Va notato che il terremoto del terremoto di Christchurch è ancora in memoria, e che a magnitudo 7.5, Wellington inizia un allarme tsunami.
Ogni giorno i terremoti vivono, Isabel ne parla sul suo blog.

8I migliori ricordi in Nuova Zelanda.

La reputazione di questo caffè ispirato all'Avana non è più da fare. Il Fidel è ben posizionato nella maggior parte delle guide turistiche ed è apprezzato anche dalla squadra Kiwipal.

Isabel consiglia il Café Fidel su Cuba Street.

A differenza del turista che si affida a una guida turistica, le persone con un Working Holiday Visa devono improvvisare e spesso scopriranno meraviglie più autentiche. Isabel era abbastanza gentile da darci alcuni dei suoi migliori indirizzi!

Marco : Perché avete trascorso quasi un anno in Nuova Zelanda, potete consigliarci alcuni bei caffè o ristoranti?
Isabel : A Auckland, per un buon pesce e patatine consiglio Queen's Ferry Hotel a Vulcan Street, nel centro della città. C'è anche Origins in Parnell, per una buona colazione. Amo il General Store di Waitomo nelle grotte di Waitomo, che serve un hamburger di agnello da morire. A Whangarei, Caffeine offre un'ottima mappa e il miglior caffè in città.
Marco : E a Wellington, una città che conosci da cuore per aver lavorato lì per diversi mesi?
Isabel : Wellington è piena di piccoli ristoranti e caffè, con molte scelte buone lungo Cuba St ( Olive , Plum , Fidel , El Matador , ...) e Courtenay Place. I caffè laterali, Memphis Belle , Mojo e l'Hangar . E se vuoi mangiare malese per un prezzo conveniente: KK Malaysian. . Per la birra, The Rogue & Vagabond , Southern Cross e Hashigo Zake . Le migliori pizze sono a Pizzeria Napoli (o da asporto a Tommy Millions ). E ovunque nel paese, se si vede un carburante Burger , andare per esso, se solo per i loro kumara patatine fritte.
Marco : E quando eri stanco della cucina anglosassone, cosa hai fatto?
Isabel : Se manca le tradizioni francesi, visitare Crêpe-a-Gogo in Manners Street, a Wellington, per una buona crêpe con Nutella (frittelle francesi con diffusione di cioccolato) e il piacere di sentire la gente che parla francese.

9E se fosse possibile iniziare ...

Anche i forti venti del vento non sono sufficienti per scoraggiare i viaggiatori. Wellington non è solo la sede di molti ministeri (la città è la capitale del paese), ma è anche una città dinamica che sembra un po 'come San Francisco.

Isabel si innamorò di Wellington.

Si può dire che Isabel ha avuto un grande viaggio di lavoro vacanza Visa. Ma quando è il momento di guardare indietro, abbiamo chiesto se avrebbe fatto esattamente la stessa cosa.

Marco : Alcune persone provano a saltare bungee; Altri tentano di fare il pattino ... Hai approfittato del tuo Working Holiday Visa per cercare di superarti?
Isabel : Ho scoperto surf ... per essere onesti, ho fatto il surfing del corpo cercando inutilmente di andare sulla tavola da surf, tutti in uno dei 10 migliori posti surf in tutto il mondo. Era magico!
Marco : Oltre a cercare di migliorare il tuo livello di navigazione, cosa cambierebbe se potresti fare un secondo viaggio di Vacanza in vacanza?
Isabel : Avrei iniziato a trovare un lavoro in primo luogo. E forse vorrei viaggiare di più, invece di rimanere 8 mesi nella stessa città, anche se questo è qualcosa che non mi dispiace. Ma sì, probabilmente cercherò un lavoro prima, per avere l'opportunità di fare cose che non ho fatto la prima volta, come fare un trekking in trekking sull'Isola del Sud o tornare a Ahipara per una settimana per avere le onde solo per me. E l'acquisto di un'auto per evitare l'autobus e per essere in grado di fare una pausa ovunque voglio.
Marco : Grazie per aver accettato questa intervista per Kiwipal. Voglio chiarire ai nostri lettori che era solo una breve panoramica del viaggio di Isabel. Coloro che vorrebbero saperne di più possono visitare il suo eccellente blog e scoprire la storia di un'avventura unica in Nuova Zelanda!

Isabel Lapuyade in Nuova Zelanda.

La testimonianza di Isabel da Wellington

Visto vacanza-lavoro

Dopo i miei studi ho deciso di iscriversi al Work Holiday Program per cambiare la mia mente e perché era il momento giusto per farlo. Ho soggiornato in Nuova Zelanda da ottobre 2012 fino ad agosto 2013.

  • 9 mesi in NZ
  • Con il bus
  • A piedi e in autostop
Visita il blog

Luoghi visitati durante il viaggio in NZ

Questa mappa ti dà un'idea dell'itinerario.

Ricordi migliori

  • Il nordico
  • Wellington
  • I neozelandesi
  • Doubtful Sound
  • Birre locali

Alcuni rimpianti

  • Non aver fatto il pieno SH1
  • Non aver fatto il Tongariro
  • Non avendo noleggiato un'auto
  • Tornare in Francia!
Marco in montagna

Intervista di Marco.

Esperto Nuova Zelanda

Vacante, zaino in spalla o espatriato, hai vissuto grandi momenti.

Quindi, come Isabel, dirci la tua avventura nella terra della lunga nuvola bianca!

Aneddoti piacevoli o veri galeoni, la tua esperienza può aiutare molti viaggiatori.

Contatta Kiwipal!

link utili

Le raccomandazioni di Isabel in Nuova Zelanda.

Marco in montagna

Prenota il tuo viaggio

Prenota la tua vacanza in Nuova Zelanda senza agenzia di viaggio.

Risparmia fino al 30% sul budget di vacanza rimuovendo le tasse delle agenzie di viaggio.

Contatta un esperto

Iscriviti a Kiwipal!

Iscriviti al gruppo di viaggiatori in Nuova Zelanda.

Certificato esperto della destinazione

Qualsiasi domanda?

Cercare consigli da esperti in Nuova Zelanda:

Invia la tua domanda
E-mail o messaggio non validi è troppo breve!
Messaggio inviato !
Una guida Kiwipal risponderà al più presto possibile. Grazie!
Inizio pagina
I tuoi articoli preferiti
Puoi creare un elenco dei tuoi articoli preferiti.
Fai clic sul pulsante "aggiungi ai preferiti" nella pagina di tua scelta. La lista verrà salvata anche se si esce dal sito.
OK