Marine e Julien, due francesi che viaggiano in Nuova Zelanda.

Marine & Julien in Nuova Zelanda (6 mesi)

Viaggiare e lavorare in Nuova Zelanda.

Dopo 6 mesi trascorsi in NZ, l'avventura continua in montagna dopo essere stato un istruttore di immersioni!

Leggi l'intervista
×
  • Leggi il post
  • Dettagli
2 Per favore, Vota!
Aggiungere

Il loro viaggio in Nuova Zelanda.

  • 1 Preparazione della partenza in Nuova Zelanda.
  • 2 I primi passi in Nuova Zelanda.
  • 3 Alcune Volontà e un Po 'di Fortuna.
  • 4 Lavorare come Scuba Diving Monitor.
  • 5 Guidare un minivan in Nuova Zelanda.
  • 6 Venendo per i paesaggi ma rimanendo per le persone.
  • 7 Consigli di viaggio da Marine e Julien.
  • 8 Avere una pausa o avviare nuove avventure?

1Preparazione della partenza in Nuova Zelanda.

L'età massima per qualificarsi per un visto di lavoro è di 30 anni (35 per i canadesi). Se stai avvicinando agli anni Trenta, non aspettare e chiedere il visto.

Quando si avvicina trenta, è ora o mai!

Decidere di lasciare la famiglia ei propri cari per andare all'altro lato del mondo non è una decisione facile. Se sei un candidato per il Work Holiday Visa, l'esperienza di Julien e Marine può essere utile per te.

Marco : Come ha reagito le famiglie quando hai annunciato che volevi lasciare tutto per andare in Nuova Zelanda?
Marine : Per la mia famiglia dipende da un lato sono stati felici per noi, dall'altro lato non comprendendo veramente perché stavo rischiando il mio grado di ingegneria abbandonando il mio lavoro ... Alla nostra età, dovremmo comprare una casa, sposarsi , avere bambini? Ma i miei amici non erano nemmeno sorpresi, tutti molto felici per noi e desiderosi di fotografie e storie. Molti di loro hanno anche preso i biglietti aerei per venire a trovarci: incredibile!
Julien : Tutti (famiglia e amici) hanno approvato la mia scelta. Alcuni hanno detto che era abbastanza folle per farlo lasciando un contratto a lungo termine (in particolare adesso) e che non avrebbero il coraggio di fare lo stesso, anche se nel profondo avrebbero voluto provare. Immagino che i miei nonni erano meno felici.
Marco : Che cosa circa il lavoro? Immagino che la tua dichiarazione fosse come una bomba ...
Julien : Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla reazione dei miei colleghi. Tutti mi hanno detto che era fantastico, e molti dicevano che avrebbero voluto fare la stessa cosa se potessero. Il fatto di averlo annunciato 6 mesi in anticipo ha dato il tempo alla società (circa venti dipendenti) a pianificare la mia partenza. Le opportunità di godere della vita stanno diventando sempre più scarse in Europa e la gente lo comprende. Il Working Holiday Visa è una possibilità da non perdere.
Marine : I miei colleghi erano molto felici per me. D'altra parte, la mia gerarchia aveva una reazione piuttosto sorprendente, non credevano nella mia partenza! Ho avuto un contratto a tempo determinato e non mi hanno offerto niente di interessante, né una promessa di rinnovarlo. Avevo avvisato loro un anno di anticipo che se non avessero niente da offrire, sarei andata via. Sei mesi dopo, ancora nulla di nuovo, nonostante le mie richieste. Peccato per loro, abbiamo preso i nostri biglietti aerei. Solo un mese prima della fine del mio contratto si sono svegliati ... Panico a bordo, non più direttore di progetto, ma era troppo tardi ... Pensavano che forse avevo bluffato per avere un salario migliore ...

2I primi passi in Nuova Zelanda.

Mentre Auckland può lasciare un'impressione mista all'inizio del viaggio, i viaggiatori sono generalmente conquistati dalla Nuova Zelanda mentre esplorano paesaggi epici come quelli del Tongariro Alpine Crossing.

Marino nei laghi smeraldi di Tongariro Alpine Crossing.

Le prime settimane di un Working Holiday Visa sono spesso decisive. Senza esperienza, è facile spendere tutto il bilancio e mettere il suo soggiorno in pericolo. Coloro che riescono a rimanere durante un intero anno sono spesso le persone più organizzate.

Marco : Hai lasciato subito, o hai fatto il tempo per pianificare il viaggio?
Julien : Marine aveva organizzato tutto, quindi era facile. Sono il ragazzo gentile che non pianifica e non ero preoccupato per il nostro arrivo in NZ, soprattutto a causa della mia precedente esperienza in Canada.
Marine : Io sono una ragazza organizzata ... prima di lasciare avevo già aperto un conto bancario e ho riservato un van a un viaggiatore belga che stava lasciando il paese la settimana successiva al nostro arrivo. Avevo anche prenotato una settimana di sistemazione in una piccola famiglia francese. Abbiamo anche avuto la nostra attrezzatura subacquea e sci ...
Marco : Tutta questa organizzazione si è rivelata utile alla fine?
Marine : La prima settimana è stata tranquilla a Auckland : dormire bene per recuperare dal jet lag, controllare il minivan, prendersi cura delle formalità (IRD, assicurazione ...) con l'assistenza della famiglia francese. Preparazione del percorso stradale per cinque settimane. In particolare, abbiamo dovuto comprare una scatola per coprire tutto il nostro materiale.
Marine e Julien spiegano il visto e le formalità IRD sul loro blog.

3Alcuni Will e un po 'di fortuna.

Spesso è consigliabile cercare lavoro il più presto possibile. Ci sarà molto tempo per le vacanze in seguito, specialmente se hai messo da parte i soldi. Questo è stato l'approccio di Marine e Julien e si è dimostrato di pagare.

Marine e Julien non hanno impiegato molto tempo per cercare posti di lavoro.

Poche persone possono vivere senza lavorare durante un soggiorno di un anno in Nuova Zelanda. Ma quelli che riescono a conciliare lavoro e tempo libero sono ancora meno. Marine e Julien sono tra i fortunati.

Marco : Continuo con la domanda che interessa principalmente i candidati ad un Working Holiday Visa ... come hai trovato lavoro?
Marine : Prima di lasciare la Francia, avevo mandato più riprese ai club di immersioni, e sapevo che eravamo arrivati ​​al momento giusto (poco prima dell'inizio della stagione) per trovare un posto di lavoro. All'inizio ho trovato un lavoro come istruttore di immersioni a Auckland, ma dopo 3 giorni ho messo fine: datore di lavoro disonesto, immersioni non interessanti e metodi di insegnamento non a mio piacimento (in cerca di denaro per tutto il tempo).
Marco : Niente come una cattiva esperienza di start-up per minare il morale ...
Marine : Era una decisione difficile, perché non avevamo nient'altro in vista e stavamo cominciando a rompere un po '... Poi quando siamo arrivati ​​nel Northland, Julien ricordò che avevo mandato un CV in un club di immersioni che sembrava bello e Mi ha spinto ad andare direttamente al negozio per presentarmi: Bingo, ho ottenuto un periodo di prova di cinque giorni e un lavoro alla chiave. Ho avuto un lavoro da sogno per sei mesi!
Marco : Ma stai viaggiando come una coppia ... Julien ha dovuto trovare lavoro nella stessa zona?
Julien : L'area dove stavamo andando a sistemarsi per l'estate dipendeva dal lavoro di Marine. Fate ha scelto Tutukaka. Questo villaggio su una bellissima costa attrae molti turisti in estate. Dopo aver trascorso un mese e mezzo per trovare un lavoro, ho avuto due piccoli lavori: uno in un campeggio (Handyman) e l'altro in un ristorante. Ho trovato questi due lavori nello stesso giorno. Ciò dimostra che non si deve mai disperare! Alla fine, le esperienze sono belle, con i datori di lavoro che sono ora amici.

4Lavorare come Scuba Diving Monitor.

Il sito di immersione dell'Isola dei Cavalieri Poveri è uno dei migliori del mondo secondo il comandante Cousteau.

Il sito di immersione dell'Isola dei Cavalieri Poveri è spettacolare.

La Nuova Zelanda ha siti di immersione eccezionali. Su Kiwipal, abbiamo già parlato di immersioni al famoso Milford Sound, ma c'è un posto ancora più spettacolare nelle isole dei poveri.

Marco : Le persone parlano spesso delle isole dei poveri Knight come il miglior sito di immersione, ma che cosa è speciale in questo luogo?
Marine : Si parla delle isole del cavaliere povere perché Cousteau (lo sapete, il ragazzo francese con il berretto rosso) ha classificato questo sito alla settima posizione nei suoi Top 10 dei migliori siti di immersione.
Marco : Possiamo aspettarci di vedere i pesci di tutti i colori?
Marine : È importante notare che questo è un sito di immersione non tropicale (non corallo né piccolo Nemo). D'altra parte c'è un'impressionante vita subacquea (è una riserva marina) piena di sorprese ... È sempre difficile descrivere ciò che si sente sott'acqua, specialmente quando parliamo ai neofiti.
Marco : Era il tuo livello di inglese sufficiente per lavorare con Kiwis su base giornaliera?
Julien : Il mio inglese non era affatto buono, e in un primo momento non mi aiutava. Ma se lavori bene, non è un problema. Alla base sono un tecnico di laboratorio e l'unica possibilità di trovare un lavoro nel mio campo sarebbe stata quella di sistemarsi in una grande città. Non era l'obiettivo e non mi dispiace la nostra scelta.
Trova gli articoli di Marine e Julien circa l'immersione.

5Guidare un minivan in Nuova Zelanda.

La scelta del van può essere cruciale. Fare la scelta sbagliata è sinonimo di ripetuti guasti che possono gravare sul bilancio. Fortunatamente Marine e Julien hanno trovato un veicolo di buona qualità.

Marine e Julien hanno acquistato un van usata per visitare il paese.

Il battesimo di guida a sinistra è parte dei rituali inevitabili per ogni nuovo arrivo che non viene dal Regno Unito, dall'India o da qualsiasi altro paese in cui le persone si dirigono sul lato destro della strada.

Marco : Come è stato il tuo primo giorno in strada, specialmente quando devi guidare sul lato sinistro?
Julien : Avevamo praticato in Irlanda qualche mese prima. Ho fatto bene, ma all'inizio la Marina aveva la cattiva abitudine a guidare un po 'troppo sulla sinistra. In città, è piuttosto facile perché c'è il flusso di automobili, i marchi sul terreno. Nella campagna aperta, quando sei sola sulla strada per ore e improvvisamente arriva un'auto davanti a te, ci vogliono alcuni secondi per ricordare da quale lato si dovrebbe guidare ...
Marco : Perché hai scelto un van diesel piuttosto che un normale veicolo a benzina per visitare il paese?
Marine : All'origine abbiamo scelto questo van perché era una buona occasione e ha un cambio automatico, un vantaggio quando sei proveniente dalla Francia e non sei usata a sinistra. Poi, abbiamo scelto questo veicolo perché era veramente più conveniente presso la stazione di benzina nonostante la tassa diesel! Puoi controllare i calcoli di bilancio di Julien sul nostro blog.
Tutto quello che devi sapere per comprare un minivan in Nuova Zelanda.

6Venendo per i paesaggi ma stare per la gente.

Prendersi il tempo per imparare la cultura Maori è una delle opportunità offerte da un anno di soggiorno in Nuova Zelanda. Al di là degli spettacoli folcloristici, ci sono molte opportunità per scoprire le tradizioni dei primi abitanti del paese.

Incontro con la cultura tradizionale Maori.

Alcuni lettori a volte immaginano che il senso dell'ospitalità dei neozelandesi sia esagerato per attirare i turisti. La giustizia dei Kiwi è giustificata o è solo una leggenda?

Marco : Come trovi le Kiwi nella vita quotidiana?
Marine : Siamo venuti in Nuova Zelanda per la sua natura, i suoi paesaggi ... ma non abbiamo pensato di rimanere per i suoi abitanti ... sono veramente adorabili e in pochi giorni ci sentiamo a casa. La fiducia è naturale a loro e cercano sempre di aiutarli quando possono.
Marco : Puoi darci un esempio che illustra questa leggendaria gentilezza confermata dalla maggioranza dei viaggiatori?
Marine : Stavo lavorando solo quattro giorni a Tutukaka quando uno dei miei colleghi Kiwi mi ha chiesto cosa avremmo fatto con Julien per Natale? Ho risposto che era in due mesi e che probabilmente avremmo organizzato un picnic sulla spiaggia. Ma il mio collega si è rifiutato di sentire questo, dicendo che il Natale deve essere condiviso con una famiglia, e ci ha invitati ad unirsi a loro per Natale per assaggiare aragoste di barbecue, pesce fresco e tutti i tipi di carni. Ci siamo conosciuti solo per quattro giorni ma siamo contenti di venire e abbiamo portato un dessert francese!
Julien : Queste sono persone semplici, semplicemente adorabili, sempre pronte ad aiutare. Vivono solo. L'educazione, i media e la politica svolgono un ruolo importante. In Francia, tutto ruota intorno alla crisi e provoca ansia. La Nuova Zelanda è una ciotola di ossigeno.
Marine : E questo è solo un esempio della loro ospitalità e gentilezza. Siamo stati due giorni a Auckland, con i genitori di un amico, che ci ha offerto di rimanere la settimana. Quello che mi piace di loro è che non ci sono persone grumpy! Hanno sempre un aspetto positivo in tutto e una soluzione a tutti i problemi ... è così rilassante!

7Consigli di viaggio da Marine e Julien.

Il Volo di Vacanza di Lavoro (WHV) offre la possibilità di visitare il paese al proprio ritmo. Julien e Marine hanno anche visitato Milford Sound.

I nostri due viaggiatori al Milford Sound (Fiordland).

Naturalmente, non è una questione di copiare il viaggio di uno e l'altro. Ma alcuni consigli sono sempre buoni da fare, specialmente quando provengono da qualcuno che ha viaggiato con un Working Holiday Visa.

Marco : Hai dei buoni indirizzi da condividere con i lettori di Kiwipal?
Marine : Il campeggio a Tutukaka, sempre pulito e molto accogliente. Lodi simili vanno a Sandrine (la persona che ci ha ospitato per una settimana), molto utile e che offre un servizio di traduzione per documenti ufficiali. Ecco il suo sito per chi è interessato.
Julien : E, naturalmente, Dive Tutukaka! Per una giornata di immersione presso le isole dei poveri Knight. La qualità e la cordialità dell'equipaggio sono semplicemente fantastici.

8Avere una pausa o avviare nuove avventure?

Alla fine del loro soggiorno con un Working Holiday Visa, molti viaggiatori sognano di tornare in Nuova Zelanda per stabilirsi lì. Ma questa volta, sarà necessario presentare una procedura di domanda di visto altrimenti più difficile.

Marine e Julien hanno ancora sei mesi per andare in Nuova Zelanda.

La Nuova Zelanda offre così una forte sensazione di libertà che spesso è difficile partire alla fine del soggiorno. Può essere crudele chiedere a due viaggiatori come immaginano il futuro quando sono ancora in posizione, ma curiosità prevale.

Marco : La questione è forse troppo presto, ma hai ancora sei mesi di visti di lavoro di lavoro, quindi stai tornando nel tuo paese subito o stai considerando l'espatrio?
Marine : Buona domanda ... non sappiamo come rispondere. La prossima destinazione di settembre: Polinesia francese, dove ho trovato un lavoro subacqueo. Dopo ciò, pensiamo che sarebbe stato stupido non visitare l'Australia perché ancora abbiamo diritto a un Working Holiday Visa (ultima possibilità per Julien) ... e dopo ... niente idea (o piuttosto troppe idee!). Ciò dipenderà dal nostro orientamento professionale, se voglio lavorare come un monitor subacqueo, questo è un po 'complicato in Francia per lavorare più di sei mesi all'anno, a meno che tu non abbia il tuo club o se non mi viene offerta una vera opportunità. Ma la Nuova Zelanda è sicuramente nell'elenco dei posti potenziali dove potremmo rimanere.
Julien : Non rispondere sarà la mia migliore risposta :-)
Marine : Adesso per questo inverno, Julien è che farà il lavoro dei suoi sogni in montagna e troverò un piccolo lavoro accanto.
Marco : Un grande grazie a entrambi per aver avuto il tempo di rispondere alle mie domande mentre sei ancora in viaggio. Invito tutti i fan della Nuova Zelanda a scoprire il tuo blog 1globe2reves che è una miniera d'oro. Esso presenta una storia dettagliata delle vostre avventure e consigli pratici eccellenti ( come scegliere un operatore mobile o un minivan ...). Sperando di vederti di nuovo in sei mesi per una nuova intervista. Fino ad allora, vi auguro un buon viaggio in Nuova Zelanda!

© Foto copyright Julien & Marine (1globe2reves.com).


Julien e Marine (1globe2reves) per iniziare per la Nuova Zelanda.

Intervista di Marine & Julien

Con un WHV in Nuova Zelanda.

Julien è un appassionato di alpinismo e Marine un fan di immersioni subacquee. Il Working Holiday Visa in Nuova Zelanda ha permesso a Marine di seguire la sua passione per 6 mesi e ora è il turno di Julien fare lo stesso in località sciistiche di montagna.

  • In NZ da sei mesi
  • Con mini-van
Visita il blog

Luoghi visitati durante il viaggio in NZ

Questa mappa ti dà un'idea dell'itinerario.

Ricordi migliori

  • Ospitalità dei Kiwi
  • Qualità della vita
  • Clima dell'isola del Nord
  • Natura selvaggia
  • Campeggi ben attrezzati

Alcuni rimpianti

  • Rovine di Christchurch
  • Pochi animali visti
  • Gli spostamenti sono troppo facili
  • Tariffe di attività (sci)
  • Per non aver visto Kiwi
Marco in montagna

Intervista di Marco.

Esperto Nuova Zelanda

Vacante, zaino in spalla o espatriato, hai vissuto grandi momenti.

Quindi, come Julien e Marine, dirci la tua avventura nella terra dei Kiwi!

La tua esperienza può aiutare molti viaggiatori con un Working Holiday Visa.

Contatta Kiwipal!

link utili

Le raccomandazioni di Julien & Marine in Nuova Zelanda.

Marco in montagna

Prenota il tuo viaggio

Prenota la tua vacanza in Nuova Zelanda senza agenzia di viaggio.

Risparmia fino al 30% sul budget di vacanza rimuovendo le tasse delle agenzie di viaggio.

Contatta un esperto

Iscriviti a Kiwipal!

Iscriviti al gruppo di viaggiatori in Nuova Zelanda.

Certificato esperto della destinazione

Qualsiasi domanda?

Cercare consigli da esperti in Nuova Zelanda:

Invia la tua domanda
E-mail o messaggio non validi è troppo breve!
Messaggio inviato !
Una guida Kiwipal risponderà al più presto possibile. Grazie!
Inizio pagina
I tuoi articoli preferiti
Puoi creare un elenco dei tuoi articoli preferiti.
Fai clic sul pulsante "aggiungi ai preferiti" nella pagina di tua scelta. La lista verrà salvata anche se si esce dal sito.
OK