Aude ha fatto il Tongariro Alpine Crossing.

All'altro Lato Del Mondo Con Aude.

Wasabi nel Kiwi con Aude!

Mai rinunciare, è il segreto di un viaggio di un anno di successo in Nuova Zelanda.

Leggi l'intervista
×
  • Leggi il post
  • Dettagli
11 Per favore, Vota!
Aggiungere

Il viaggio in Nuova Zelanda.

  • 1 Wanderlust in Nuova Zelanda.
  • 2 Continuate a spostare a qualsiasi costo!
  • 3 Acquisto di un furgone: gli errori da evitare.
  • 4 Al cuore della cultura del Kiwi.
  • 5 Lavorare per proteggere la madre natura.
  • 6 Risposte circa il Working Holiday Visa.

1Wanderlust in Nuova Zelanda.

Negli ultimi anni la popolarità del Working Holiday Program in Nuova Zelanda è cresciuta costantemente. La bellezza dei paesaggi non è l'unico motivo di questo entusiasmo, il basso tasso di insicurezza e la qualità della ricezione sono per molti.

Nuova Zelanda, a 18500 km dalla vita normale.

Ogni viaggiatore ha la propria motivazione che lo spinge a viaggiare verso l'altra estremità del mondo. Prendendo le vacanze è raramente l'unica ragione, e questo è di solito più correlato al desiderio di rompere la routine e anche per testare i limiti di ciò che può essere fatto.

Marco : Perché la Nuova Zelanda ... non ti sei sentita a proprio agio in Francia?
Aude : Come molti giovani in Francia, la mia situazione non è stata facile e ho dovuto fare qualcosa di molto stimolante. Volevo lasciare per lungo tempo affrontare un'altra lingua, un'altra cultura e verificare i miei limiti personali. Ho parlato con il mio entourage ed ero consigliato all'unanimità di andare in giro in Nuova Zelanda, un paese il cui patrimonio naturale mi ha fatto sognare. Mi sono lasciato con un visto di vacanza-lavoro, perché non era solo un viaggio di turismo, così come un biglietto a senso unico, senza sapere quanto tempo avrei dovuto rimanere. Sei mesi, un anno ... forse più se trovo un lavoro qualificato e se ottengo un visto di lavoro.
Marco : Devi essere molto motivato fin dall'inizio per arrivarci. C'è una vera differenza tra un buono e un cattivo zaino in spalla?
Aude : Sai, non credo che ci siano buoni o cattivi zaino in spalla, perché non ci sono situazioni buone o cattive. Se devo riassumere il mio viaggio oggi con te, direi che era in primo luogo l'incontro. Persone che mi hanno aiutato, forse ... Se non, più seriamente, tra i consigli di "zaino in spalla" che potrei condividere, la parte superiore della lista è occupata dal consiglio di avere una borsa il più possibile leggera. Questa è senza dubbio una delle cose che possono rendere il viaggio più piacevole, soprattutto se si prevede di alternarsi tra diversi tipi di trasporto come autostop, autobus o auto.
Che cosa dovrebbe essere inserito in una valigia per la NZ?

2Continui a spostarsi a qualsiasi costo!

Ogni viaggio ha almeno una cambusa, se non diverse. Preparatevi psicologicamente, specialmente perché le difficoltà possono verificarsi all'inizio del soggiorno mentre non hai ancora preso i tuoi segni. Fortunatamente, lo splendore dei paesaggi aiuta a proseguire.

I paesaggi del sogno ti aiutano a superare le difficoltà.

Vivere a 18.000 chilometri da casa non è sempre facile. Devi essere seriamente motivato e in grado di gestire il tuo budget ogni giorno. Anche così, nessuno è immune da una brutta esperienza. Aude ha avuto difficoltà all'inizio del suo soggiorno, ma è riuscita a risolvere la situazione.

Marco : Avete considerato la possibilità di un fallimento totale con un ritorno al proprio paese dopo poche settimane?
Aude : Non vedo quale sarebbe stato un fallimento completo. Per me fin dal momento in cui ho attraversato la porta della mia casa, lasciando la mia vita quotidiana francese e partito per gli antipodi, avevo già vinto una parte della sfida che avevo intrapreso. È vero che gli inizi non erano di alcun riposo ... Nel primo mese sono stato vittima di una truffa in un mercato automobilistico per turisti a Auckland, con un veicolo venduto presumibilmente in buon stato. Ci sono stati brevi momenti di blues, ma niente che ti fa venire voglia di smettere.
Marco : Iniziare un soggiorno di essere una vittima di una truffa è uno scenario di disastro. Come sei riuscito a ricavare i tuoi soldi?
Aude : Finalmente dopo tre mesi di lotta, il mio problema con il Mercato dell'Automobile è finito bene per me ... e ho sconfitto il croccante! Ricordo di aver detto a un amico che mi stava aiutando durante questa prova che non mi dispiace più di questa storia. Ci sono tante persone che non avrei mai incontrato senza che ... e non ho mai pensato di poter resistere e di combattere un malfattore! Se dovessi riscrivere il mio viaggio, non so se mi sarei cambiato qualcosa. E così ho anche scoperto l'autostoppista su larga scala: un trattamento in un paese come la Nuova Zelanda.
Incontra Aude sul suo blog.

3Acquistare un furgoncino: gli errori da evitare.

È consuetudine dire che è necessario avviare un viaggio di lavoro durante l'inverno per avere maggiori probabilità di trovare un veicolo con un prezzo interrotto. Ma dopo la fine delle quote, il numero dei giovani viaggiatori è aumentato e è necessario cercare parecchi mesi in anticipo per essere certi di fare un buon affare.

La scelta del veicolo è un passo indispensabile per qualsiasi zaino in spalla.

Aude era vittima di una truffa quando acquistava il suo veicolo, ma finì per vincere. Potete immaginare di conoscere il soggetto a memoria. Questo lo rende, naturalmente, la persona più interessante da intervistare sul tema.

Marco : Quale suggerimento daresti a un nuovo arrivato a comprare un minivan che non cadrà a pezzi alla prima rotonda?
Aude : Sempre chiedere al proprietario precedente di avere il suo veicolo sottoposto ad un "pre-acquisto meccanico di ispezione" prima di acquistarlo. Questo ti costerà tra $ NZ 60 e $ NZ 120, ma questo non è niente rispetto al costo della riparazione di un veicolo in condizioni di scarsa condizione. E soprattutto, fatta da un servizio totalmente indipendente! Ad esempio, raccomando la catena VTNZ , che è piuttosto costosa ma affidabile. E se il venditore si addormenta e non vuole che il veicolo venga portato all'altro capo della città per questo controllo, poi fuggi. Un giorno qualcuno mi ha detto che "è sempre meglio essere scortese che non dispiace" e non potevo più dire.
Marco : Non dimenticare che la guida a sinistra è spesso una sfida per i francesi. Soprattutto perché è necessario tenere d'occhio le numerose specie animali che attraversano la strada in piena natura. Stai cercando di evitarli, o schiacciate gli oposs?
Aude : Non ho visto nessuno di loro in vita sulla strada, quindi non ho dovuto affrontare questa situazione. Gli occum sono stati introdotti in Nuova Zelanda per la loro pelliccia, ma rappresentano un vero pericolo per le specie locali. È quasi un dovere morale di ucciderlo non appena si presenta l'occasione. Ma anche se lo sai, è difficile osare premere l'acceleratore per schiacciare una di queste creature povere.
Per saperne di più sulla cattiva esperienza di Aude con il mercato automobilistico.

4Al cuore della cultura Kiwi.

La posizione della Nuova Zelanda nell'elenco dei paesi più accoglienti varia da molti anni a seconda del primo e del secondo posto. Ciò significa che i visitatori, passando per poche settimane o per più di un anno, sono molto ben accolti dai locali.

La Nuova Zelanda è sul podio dei paesi più accoglienti.

Per la maggior parte delle persone che ancora non conoscono il paese, la Nuova Zelanda è soprattutto la terra degli Allblacks e degli Hobbits. Ho chiesto ad Aude se sia stato un cliché o una realtà.

Marco : Come è stato il tuo primo barbecue a Kiwi (Barbies come si dice in Nuova Zelanda) quando qualcuno non apprezza il rugby?
Aude : Personalmente durante il mio primo barbecue a Auckland, sono stato per lo più invitato a giocare sul prato con le palle da rimbalzo! Tutte le Kiwi non sono tifosi del palloncino ovale. Amano anche il cricket! Infine, ho incontrato principalmente appassionati di montagna o sport estremi come l'arrampicata, l'alpinismo, il bungee jumping o canyoning ...
Marco : Questo contrasta con l'immagine di un paese in cui le persone dovrebbero giocare a rugby dal crepuscolo fino all'alba. Ma è questo sport ancora così popolare?
Aude : È altrettanto importante in Nuova Zelanda come il calcio in Europa. Quando i AllBlacks sono in difficoltà, il prezzo del mercato azionario è influenzato. E sembra che la finale della Coppa del Mondo nel 2011 sia stata una dura prova psicologica per la maggior parte dei neozelandesi fino all'ultimo secondo. I francesi hanno la reputazione di avere una squadra che gioca seriamente solo quando la partita è importante. I Kiwi deplorano che il francese non si sente più preoccupato durante i test-match, per esempio. Troveranno questo atteggiamento per essere abbastanza scortese! Nel complesso, è una nazione sportiva che ha una vera e propria cultura di sforzo fisico.
Marco : E se parliamo dei film che hanno contribuito a rivelare i grandiosi paesaggi del paese al mondo, i Kiwi cominciano a crescere stanco per vedere che il loro paese è sempre associato al Signore degli Anelli?
Aude : In ogni caso, i professionisti del turismo sembrano felici. Peter Jackson ha fatto i migliori spot pubblicitari che il paese ha mai conosciuto. Al di fuori dei settori turistici, il mortale comune sembra sorpreso quando apprendono che i turisti sono venuti a visitare il loro paese a causa dei film. Ho l'impressione che la Nuova Zelanda si sente isolata all'altra estremità del mondo, e non sempre bene considerata accanto al suo imponente vicino Australia. Qualsiasi successo valorizzato a livello internazionale è benvenuto.

5Lavorare per proteggere la madre natura.

Il Dipartimento di Conservazione offre alcune posizioni interurbane, ma la maggior parte delle offerte di lavoro sono riempite da volontari. La manutenzione di capanne per camper e sentieri escursionistici, il monitoraggio delle specie protette rientrano nelle opere quotidiane per le quali è possibile applicare.

Aude ha lavorato come volontario per il DOC.

Il Dipartimento di Conservazione (DOC) è l'agenzia ufficiale che gestisce l'ambiente in Nuova Zelanda. Lavorare per il DOC è un po 'come il Santo Graal di ogni viaggiatore con un Working Holiday Visa, con posti di lavoro nel cuore dei parchi nazionali che contribuiscono a proteggere la natura e le specie in pericolo.

Marco : Perché hai scelto di lavorare per il Dipartimento di Conservazione e qual è stato il tuo lavoro?
Aude : Mi piace scoprire un paese in profondità, investire in progetti e imparare di più sul posto dove sono. Senza essere uno scienziato, sono sempre stata appassionata della biologia, della geologia e dell'evoluzione delle specie animali e vegetali. Da questo punto di vista, la Nuova Zelanda è un vero paradiso, anche se estremamente vulnerabile.
Marco : Lavorare per il DOC è tutt'altro che facile, poiché il volontariato è la regola e la domanda è forte. Come siete stati iscritti al loro programma di conservazione?
Aude : Ho inviato una richiesta sul sito DOC per volontariare nella mia zona geografica e in particolare sull'isola di Matiu / Somes, nel bel mezzo di Wellington Bay. Sono stato contattato all'inizio di giugno per partecipare ad un programma di piantatura di varie piante, tra cui il famoso lino della Nuova Zelanda, ma anche altre specie meno note come totara, rata o kahikatea. Era fisico, molto conviviale e questo sarà senza dubbio una delle esperienze più sorprendenti del mio viaggio verso l'altro lato del mondo.
Marco : Lavorare all'aperto può talvolta portare piccoli inconvenienti ... Leggo sul tuo blog che odio le sandflies ... perché così odio?
Aude : Diciamo che le bacche (minuscole gnats) amano troppo il mio sangue! Credo che ci sia una leggenda maorica che dice che gli dei hanno capito che avevano creato i paesaggi del Sud troppo perfetti e per impedire agli uomini di cadere in inondazione, infine hanno aggiunto le sandflies al Milford Sound per riportarle al lavoro . Personalmente, ricorderò sempre che dopo tre giorni di festa presso l'acqua, mi sono conclusa con le punte e scoppiò in lacrime in una farmacia a Blenheim. Non viaggi mai senza il tuo repellente e non esitate a comprare una soluzione anti-prurito! Scopri di più il lavoro di Aude per il DOC.
Scopri di più il lavoro di Aude per il DOC.

6Feedback sul lavoro-vacanze visto.

Il programma Working Holiday consente di rimanere per un anno in Nuova Zelanda. Durante questo periodo potete entrare e lasciare il territorio a vostro piacimento.

Presto un anno intero in Nuova Zelanda.

Al momento di terminare questa intervista, Aude ha ancora tre mesi prima della scadenza del suo Working Holiday Visa. Questo lascia molto tempo per godersi l'avventura, ma già impone alcuni pensieri di cosa fare dopo.

Marco : Qualche mese dalla fine del soggiorno, sei felice di ritrovare la tua vita in Francia?
Aude : Mi rendo conto che mancano valori come l'imprenditoria e la fiducia nel potenziale delle persone in Francia. Al contrario, sono molto presenti in un paese anglosassone e recente come la Nuova Zelanda. Ho la sensazione che nello stato di mente sia allo stesso tempo un pioniere e allo stesso tempo abbastanza rilassato e sicuro in futuro.
Marco : Ritieni che questo sia un paese dove è molto facile adattare?
Aude : Tutto non è facile, soprattutto per uno spirito francese. In Nuova Zelanda le persone sono molto gentili, positive e dare piccole risposte negative quando hanno alcuni. Come una francese che apprezza anche la franchezza e la sincerità, bisogna imparare a vedere il bicchiere pieno, piuttosto che metà vuoto. La struttura del linguaggio influenza anche il modo di pensare. L'inglese è un linguaggio conciso che utilizza meno negazioni di quelle francesi.
Marco : Dopo una simile immersione in un paese di lingua inglese, dove la novità ti aspetta ad ogni turno, capisci il ritorno a una forma di routine quotidiana in Francia?
Aude : Per dare una risposta molto completa, direi anche che con la sedentarizzazione a Wellington ho capito che le parti sgradevoli di una vita di routine non sono solo legate alla Francia. Quando ero sulla strada, quasi tutto era positivo. Diventando sedentari ovunque, si può benissimo rientrare in un lavoro-dodo che riduce la motivazione.
Marco : Non c'è però una sorta di soddisfazione nell'idea di recuperare un universo conosciuto con punti di riferimento ben consolidati?
Aude : Ci sono anche delle difficoltà legate all'immigrazione: un lavoro non eccitante e poco pagato, tentativi falliti per ottenere un risultato migliore con un solo viaggio di lavoro, frustrazioni legate alla barriera linguistica ... Uno deve imparare ad affrontarlo. Per me, questo è dove inizia il lavoro di apertura all'altro e dove possono verificarsi profondi cambiamenti. E questa grande stimolazione mi mancherà probabilmente.
Marco : Propongo di concludere questa nota. E 'stata un'intervista emozionante e sono sicuro che soddisferà i visitatori di Kiwipal. Noi abbiamo appena toccato gli argomenti, ma coloro che vogliono imparare di più (specialmente le tue preoccupazioni con il Mercato dell'Automobile) faranno riferimento al tuo blog "Wasabi nel Kiwi". Vi auguro un ottimo fine di soggiorno e seguirò con grande interesse la fine del tuo viaggio, anche se qualcosa mi dice che hai il profilo del candidato per l'espatrio. Nel frattempo ti ringrazio sinceramente per il tempo che mi hai dato per questa testimonianza.

© Foto copyright Aude (@wasabi_kiwi).


Aude in Nuova Zelanda con un visto di vacanza-lavoro.

Intervista di Aude

Wasabi nel Kiwi.

Segui l'itinerario di un francese sulle strade della Nuova Zelanda. Wasabi nel Kiwi è un blog che raccoglie pensieri su viaggi e consigli utili per i backpackers futuri.

  • Un anno con un WHV
  • In macchina
  • A piedi e in autostop
Visita il blog

Luoghi visitati durante il viaggio in NZ

Questa mappa ti dà un'idea dell'itinerario.

Ricordi migliori

  • Il risveglio con le canzoni di tuis
  • Volontariato per il DOC
  • Attività geologica
  • Lo spirito di Kiwi
  • Wellington

Alcuni rimpianti

  • Condizioni di immigrazione
  • L'assenza di isolamento termico
  • Backpacker Car World
  • Il prezzo dei biglietti aerei
Marco in montagna

Intervista di Marco.

Esperto Nuova Zelanda

Kiwipal sta cercando viaggiatori che hanno avuto l'opportunità di esplorare la Nuova Zelanda come Aude.

Vieni a dirci il tuo itinerario per la nostra sezione testimonial. Il tuo consiglio aiuterà molte persone a preparare il loro soggiorno.

Contatta Kiwipal!

link utili

Le raccomandazioni di Aude in Nuova Zelanda.

Marco in montagna

Prenota il tuo viaggio

Prenota la tua vacanza in Nuova Zelanda senza agenzia di viaggio.

Risparmia fino al 30% sul budget di vacanza rimuovendo le tasse delle agenzie di viaggio.

Contatta un esperto

Iscriviti a Kiwipal!

Iscriviti al gruppo di viaggiatori in Nuova Zelanda.

Certificato esperto della destinazione

Qualsiasi domanda?

Cercare consigli da esperti in Nuova Zelanda:

Invia la tua domanda
E-mail o messaggio non validi è troppo breve!
Messaggio inviato !
Una guida Kiwipal risponderà al più presto possibile. Grazie!
Inizio pagina
I tuoi articoli preferiti
Puoi creare un elenco dei tuoi articoli preferiti.
Fai clic sul pulsante "aggiungi ai preferiti" nella pagina di tua scelta. La lista verrà salvata anche se si esce dal sito.
OK